MISURE SICUREZZA COVID-19

INFORMATIVA A CLIENTI E FORNITORI PER L'ACCESSO ALLO STUDIO LEGALE 

Si invitano i Signori clienti e i fornitori a rispettare tutte le indicazioni fornite dal personale dello studio legale per evitare la diffusione della malattia e il contagio da Covid-19.

Le misure di sicurezza predisposte per l’accesso allo studio legale sono le seguenti:

1)  L’accesso è consentito ai Signori clienti e fornitori esclusivamente su appuntamento da concordare preventivamente in via telefonica con il personale dello studio.

2)  L’accesso è consentito nei limiti di una persona per volta.

3)  L’accesso è consentito esclusivamente a coloro che indossano i dispositivi igienici protettivi (mascherina e guanti).

4)  E’ garantito all’interno dello studio legale un servizio di igienizzazione delle mani mediante detergente a base di alcol o cloro in apposita postazione riservata.

5)  L’accesso è consentito sono nel rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro.

6)  L’accesso è consentito esclusivamente a persone che non presentino sintomi di stato febbrile al di sopra di 37,5° o evidenza di altri sintomi del contagio da Covid-19.

7)  L’accesso è consentito esclusivamente a coloro che non siano entrati in contatto nei precedenti 14 giorni con soggetti affetti da Covid-19. I signori clienti e fornitori verranno richiesti di rilasciare apposita dichiarazione al momento dell’ingresso nei locali dello studio legale.

 

INFORMATIVA GENERALE SULLE MISURE DI PRECAUZIONE ADOTTATE ALL’INTERNO DELLO STUDIO LEGALE GMG&PARTNERS

In premessa si ricorda che il DPCM 26 aprile 2020 all’art. 1 lettera ii) dispone: “in ordine alle attività professionali si raccomanda che: a) sia attuato il massimo utilizzo di modalità di lavoro agile per le attività che possono essere svolte al proprio domicilio o in modalità a distanza; b) siano incentivate le ferie e i congedi retribuiti per i dipendenti nonché gli altri strumenti previsti dalla contrattazione collettiva; c) siano assunti protocolli di sicurezza anti-contagio e, laddove non fosse possibile, rispettare la distanza interpersonale di un metro come principale misura di contenimento, con adozione di strumenti di protezione individuale; d) siano incentivate le operazioni di sanificazione dei luoghi di lavoro, anche utilizzando a tal fine forme di ammortizzatori sociali”

Lo Studio Legale GMG&Partners ha adottato le seguenti misure di sicurezza: 

1)  Tutti i componenti dello studio e i dipendenti hanno ricevuto adeguata formazione sul contenuto della normativa emergenziale per la pandemia da Covid-19, con particolare riferimento alle regole dettate per la quarantena e, in generale, per la tutela dello stato di salute di tutti i frequentatori dello studio.

2)  In ogni stanza e in tutte le sedi dello studio legale deve sempre essere rispettata un’adeguata distanza fisica minima di un metro tra le persone, anche attraverso modalità di turnazione delle presenze nei singoli locali.

3)  Per il raggiungimento dello studio legale da parte dei componenti e del personale dipendente va privilegiato, ove possibile, l’utilizzo di mezzi privati; nel caso di necessità di utilizzo di mezzi pubblici, si raccomanda di osservare i protocolli di sicurezza predisposti dai relativi vettori e, comunque, l’utilizzo dei dispositivi di sicurezza personali durante la permanenza a bordo e durante l’intero tragitto.

4)  Non è consentito l’ingresso allo studio da parte di addetti alla consegna (portalettere, corrieri, etc.), i quali dovranno depositare le consegne fuori dalla porta dello studio dandone preventivo avviso al personale addetto al ritiro.

5)   Si consiglia a tutti i frequentatori dello studio di non utilizzare gli ascensori e, se indispensabile, di accedere ad essi solo in casi di estrema necessità e, comunque, una sola persona per volta.

6)  L’accesso a tutte le sedi dello studio legale è consentito esclusivamente indossando la mascherina e con obbligo di lavare le mani subito dopo l’accesso mediante l’uso di detergenti specifici messi a disposizione dalla struttura in apposita postazione all’ingresso.

7)  I guanti utilizzati all’esterno non possono e non devono essere utilizzati all’interno dello studio legale.

8)   La mascherina deve essere indossata sempre e regolarmente all’interno dello studio, avendo cura di coprire bocca e naso e garantendo la massima igiene e pulizia del dispositivo di sicurezza.

9)  Deve essere assicurato il ricambio di aria all’interno dei locali dello studio legale almeno due volte al giorno e, comunque, va adottata ogni opportuna prassi che permetta regolare circolazione di aria nelle sedi dello studio.

10)  L’uso dei locali comuni (fotocopiatrici, bagni, sale riunioni) dovrà essere effettuato con il rispetto delle più opportune norme igienico-sanitarie, sempre con uso dei dispositivi di sicurezza personali e in ossequio delle distanze minime tra persone e ove possibile, possibilmente, garantendo la circolazione dell’aria mediante l’apertura di finestre.

11)   I componenti e i dipendenti dello studio legale limiteranno al minor numero possibile l’organizzazione di riunioni fisiche, sia nei locali dello studio che presso altre sedi, adottando sistemi di collegamento e riunione in videoconferenza e, comunque, di connessioni a distanza.

12)   Secondo le prescrizioni governative, è vietato a tutti l’accesso allo studio legale in presenza di febbre pari o superiore ai 37,5 gradi, nonché in caso di tosse, dolori articolari/muscolari anomali anche accompagnati da febbre e/o tosse, così come in presenza di congiuntivite e/o disturbi al gusto e all’olfatto. In caso di presenza della su indicata sintomatologia o di dubbio di avvenuto contagio è vietato recarsi in studio, è richiesto di consultare il proprio medico curante e, in ogni caso, il personale dovrà dare immediatamente notizia di quanto sopra al responsabile di sede per consentire l’adozione di immediate adeguate misure di sicurezza e di contenimento del contagio.

13)   Lo studio garantisce la pulizia quotidiana dei locali e di tutte le superfici con detergenti a base di cloro o alcol. In ogni caso, tutti i componenti e i dipendenti sono richiesti di segnalare senza ritardo ai responsabili di sede l’eventuale necessità di adozione di più intense misure di igienizzazione e l’eventuale necessità di ulteriore distribuzione di detergenti.

14)  Tutti i componenti dello studio e il personale dipendente devono mantenere igienizzata -per la propria sicurezza- la postazione di lavoro (scrivania, tastiera, mouse, etc.) durante lo svolgimento dell’attività professionale e lavorativa.

15)  Lo studio si riserva di adottare ulteriori misure di sicurezza per la garanzia di salvaguardia della salute sia per i componenti e per i dipendenti, nonché per i clienti e i visitatori (fornitori, tecnici, etc.).

 

 

INFORMATIVA

 EX ART. 13 Regolamento UE 2016/679

Ai fini del trattamento dei dati personali dei professionisti, dei dipendenti, dei clienti e fornitori che accedono ai locali dello studio legale si rende la seguente ulteriore specifica informativa ex art. 13 GDPR, in aggiunta a quelle in precedenza pubblicate e comunicate.

La base giuridica del trattamento è costituita dalla legge eurounitaria e da quella interna di attuazione, oltre che dalla decretazione e normativa di urgenza e successive conversioni in legge durante il periodo di emergenza sanitaria, come chiarito con “Dichiarazione sul trattamento dei dati personali nel contesto dell’epidemia di COVID-19” adottata il 19 marzo 2020 da “European Data Protection Board” e a cui integralmente si rinvia.

 

Il trattamento dei dati personali relativi allo stato di salute e alle frequentazioni intercorse nei precedenti 14 giorni richiesti a clienti, fornitori, professionisti e dipendenti che intendono accedere allo studio legale si rende necessario per adempiere un obbligo legale nei termini su indicati e al quale il titolare del trattamento è tenuto ed obbligato per il perseguimento di un interesse pubblico (come il controllo delle malattie e altre minacce di natura sanitaria), così come vi è soggetto il datore di lavoro in materia di salute e sicurezza sul luogo di lavoro dei proprio dipendenti.

 

I dati personali e di salute acquisiti per l’accesso allo studio verranno trattati dai rispettivi titolari ai soli fini dello svolgimento delle prestazioni lavorativa o dell’attività professionale richiesta, nei modi e nei termini stabiliti dalla legge dinnanzi indicata, nel rispetto del principio di proporzionalità. La conservazione dei dati acquisiti per le finalità su indicate, si protrarrà da parte del titolare del trattamento per tutto il tempo necessario e, comunque, per un tempo non inferiore ai dieci anni dal momento dell’avvenuta comunicazione e dal rilascio della dichiarazione.